Bibblioteca Arcari

Biblioteca Arcari

Notevole la struttura, e ricca di materiale, fu donato da Maria Pievani, vedova Arcari, al Comune di Tirano nel 1970, costituì il nucleo principale della biblioteca civica al momento della sua fondazione nel 1973.

biblioteca_2

Consistenza: 16.380 voll., ca. 20.000 lettere

Contenuto:

► 16.380 volumi in italiano, latino, inglese, francese e tedesco, tra i quali numerosi scritti letterari di Paolo Arcari e volumi di statistica economica, politica, storica (con gli scritti della figlia di Arcari, Paola Maria). Circa 3.000 testi riportano dediche e appunti di P. A. o degli autori o curatori delle opere.

Numerosi i volumi antichi: 27 cinquecentine, 18 secentine e 178 edizioni del Settecento (cfr. inventario cartaceo a schede consultabile in loco);

► i carteggi di Paolo Arcari (17.924 pezzi, 1899-1951) e della figlia Paola Maria (alcune migliaia tra lettere, biglietti e cartoline). [Cfr. Fondi speciali II, p. 273 e Carteggi II, pp. 393-394]

piazzetta Pievani, 1
23037 Tirano (SO)

telefono: 0342702572
fax: 0342704340
email:bcarcari@provincia.so.it

Palazzo Marinoni

Oggi sede del Municipio di Tirano, antico convento dei Frati dell’ordine di SantAgostino, si affaccia sulla Piazza Cavour ove ogni sera si illuminata con il

tricolore.

comun

Nel retro si trova un’incantevole chiostro con una piccola fontana di pietra.

marinoni_1

Palazzo Visconti Venosta-Quadrio Curzio

Questo elegante Palazzo cittadino rinascimentale sito nel centro storico accanto alla Chiesa di San Martino è caratterizzato da una loggia barocca he si staglia con 3 arcate sostenute da eleganti colonnine, un grande portale di marmo bianco dà il benvenuto a coloro che si inoltrano in un piccolo cortile con fregi e stucchi rinascimentali.

Palazzo d’Oro Lambertenghi

LAmbertenghi3
Questo suggestivo museo risale al 400′ , si possono ammirare ricchi arredi e collezioni artistiche.

LAmbertenghi_1

Visite guidate da metà maggio : giovedi, venerdì e sabato. dalle 10.00-12.30 e dalle 14.00 alle 16.00

Visite a pagamento

Per informazioni 0342-710262

Palazzo Salis

Salis_1
E’ uno degli edifici più importanti della Valtellina, nascosto nel Centro storico vicino alla chiesa di San Martino, fu edificato tra il 1630 ed il 1690 dalla Famiglia Sertoli Salis.

Si compone di 10 sale affrescate tra cui il Saloncello, degno di nota per la particolare tecnica pittorica.

Apertura dal 02/04 al 31/10

Da lunedi a mercoledi dalle 10.00 alle 14.00

Da giovedi a sabato dalle 10.00 alle 15.30

Salis_3

info@palazzosalis.com 340.0640653

Visite guidate per gruppi o audioguida.

Ingresso a pagamento

Museo Etnografico

etnografico_1
Ricostruzione di piccoli ambienti di vita ed abitudini e raccolta di oggetti contadini della Valtellina, tra i “pezzi” collezionati il più importante è un Paramento Sacro donato dal Cardinale Richelieu nel 1636 alla Basilica.

etno

Apertura: dal 01/06 al 30/09

dalle 10,00 ale 12,00

dalle 14.30 alle 17.30

Museo privato ed a pagamento.

0342-701181 museotirano.it

etno_2